Hai un conto eToro? Sicuramente eToro è un broker molto diffuso in Italia che però non agisce come sostituto d’imposta. Per questo motivo chi nell’anno precedente aveva un conto presso eToro dovrà dichiararlo in sede di dichiarazione dei redditi. Tranquillo, sei nel posto giusto per scoprire come fare.

Chi deve pagare le tasse sulle transazioni eToro?

Come anticipato, eToro non agisce come sostituto d’imposta. Questo significa che tu cliente eToro dovrai calcolare e pagare le tasse applicabili nel tuo paese di residenza. Se questo Paese è l’Italia, in questo articolo ti spieghiamo tutto.

Per dichiarare il tuo conto ai fini fiscali, puoi partire dall’estratto conto fornito dal broker stesso. Infatti, ai possessori di conto residenti in Australia, Francia, Danimarca, Italia, Paesi Bassi, Germania, Spagna, Portogallo e Regno Unito, eToro rilascia un resoconto fiscale scaricabile dal proprio conto.

Inoltre, è importante sapere che il broker attua uno scambio automatico di informazioni fiscali con le autorità dei vari Paesi, come stabilito dalle leggi anti-riciclaggio in vigore. Ciò significa che se hai un conto eToro e non lo dichiari puoi aspettarti controlli e anche multe salate negli anni successivi.

estratto conto eToro: GUIDA PRATICA

È possibile accedere all’estratto conto eToro sia da web che da app a partire da questo link.

Una volta effettuato l’accesso al tuo account eToro, segui queste istruzioni:

Recupero da Impostazioni:

  1. Clicca su Impostazioni.
  2. Clicca sulla scheda dedicata al tuo conto.
  3. Nella sezione contenente i documenti, clicca su Visualizza accanto alla voce Estratto conto.

Recupero dal portafoglio reale:

  1. Clicca sulla scheda dedicata al portafoglio.
  2. Clicca sulla cronologia (icona a forma di orologio).
  3. Clicca sull’icona sul lato destro.
  4. Seleziona l’estratto conto dell’anno che ti interessa. Ad esempio, siamo nel 2023 e devi dichiarare un conto attivo nel 2022: scaricherai l’estratto conto 2022.

Come generare l’estratto conto eToro

A  questo punto ti basterà selezionare le date dell’anno fiscale che ti interessa. Tornando al nostro esempio, nel 2023 dovrai selezionare dal 1 gennaio 2022 al 31 dicembre 2022. 

Clicca sul pulsante Create e otterrai l’estratto conto.

generare estratto conto eToro
Come generare estratto conto eToro

Come si legge l’estratto conto eToro

Ora che hai ottenuto il tuo estratto conto eToro, come si legge?

Le sezioni che ti troverai di fronte sono 5:

1. Riepilogo. Qui trovi i tuoi dati e i totali del periodo selezionato.

2. Posizioni chiuse. Questa sezione ti mostra tutte le operazioni di trading chiuse manualmente, le negoziazioni copiate e completate. Tutte le operazioni includono i codici ISIN, la tipologia e il nome degli strumenti interessati.

3. Attività del conto. In questa sezione troverai un elenco di tutte le operazioni effettuate sul conto nel periodo selezionato. Questo comprende eventuali depositi, prelievi, posizioni aperte e chiuse, commissioni…

4. Dividendi. In questa sezione vedrai i dividendi maturati nel periodo selezionato,

5. Riepilogo finanziario. Si tratta di una sezione molto preziosa perché contiene le informazioni utili alla dichiarazione fiscale. Qui trovi un riepilogo di tariffe, commissioni, profitti e perdite, sempre relativi al periodo selezionato.

Come si esporta l’estratto conto eToro

Si può salvare il documento in formato PDF o in Excel, cliccando sull’icona corrispondente.

Ai fini della dichiarazione, preferisci il formato Excel, che sarà molto più semplice da consultare ed elaborare.

Come dichiarare il conto eToro

Una volta recuperato il tuo estratto conto, non ti resta che dichiararlo. Per farlo hai due strade:

  • Fare i calcoli in autonomia grazie alla guida dei commercialisti di Elf Lab (a soli 49€). Scopri come >

È sempre buona cosa allegare oltre al report dell’anno in questione i quadri elaborati in precedenza, così da permetterci di uniformare i modelli.



Source link